DONIA NEWS  
             
 
Manfredonia Calcio
Multimedia
Community
LOGIN
Login
Password
Ricorda i miei dati:
Visitatori Online
  Utenti Totali: 8
Iscritti Community: 0
   MiniDoniaChat 
Meteo Puglia
Accrediti Stampa
Acquista i biglietti delle partite del DONIA online!

Ascolta la partita del Donia in diretta su Rete Smash!

Clicca su Play per ascoltare

 
Il Manfredonia ha un asso per essere ripescato
 30 luglio 2008 ore 15:46  Categ: Interviste 2008/09
 Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno Autore: admin

Il t. m. Lauriola: �La nostra tesi poggia su una precedente sentenza del Tar del Lazio, la quale, per noi, rappresenta appunto un pilastro in tutti i sensi. Questa sentenza stabilisce che un risultato sportivo rappresenta un bene immateriale la cui �propriet� � personale, spetta cio� al soggetto che l�ha conquistata sul campo"...

MANFREDONIA. Appesi alla speranza del ripescaggio per riacciuffare la Prima divisione perduta tre mesi fa nello scontro diretto contro il Verona. Si decide oggi il destino del Manfredonia.
 
Nel primo pomeriggio, infatti, la Camera Arbitrale del Coni esaminer� i ricorsi presentati dalla societ� sipontina contro l�Avellino ed il Lanciano e quindi decider� nel merito per completare la griglia contenente i nomi delle societ� che saranno ripescate nel campionato di Prima Divisione.
 
In tal senso, la �linea� federale piuttosto dura adottata dall�organo arbitrale (che ha respinto i ricorsi presentati da Massese, Nuorese e Torres), pare abbia �rilanciato� speranze e ambizioni del club biancoceleste che insiste sull�opportunit� che l�organo federale esamini curriculum sportivo e bilanci del club biancoceleste alla luce della possibilit� di essere ripescato.

Una possibilit� in cui il Manfredonia crede fermamente se ha affidato la tesi difensiva all�esperienza del professor Paolo Lubrano, il massimo docente di diritto sportivo in Italia.
 
�La decisione di respingere i ricorsi di Massese, Nuorese e Torres da parte del collegio arbitrale � semplicemente un atto dovuto - chiosa il team manager della societ� biancoceleste, Matteo Lauriola - dal momento che non poteva esserci un verdetto diverso che avrebbe, questo s�, rappresentato motivo di scandalo. Per questo siamo ora pi� sereni e fiduciosi sulle decisioni conseguenti che verranno prese a livello federale�.

In sostanza, su quali argomentazioni si basa il ricorso del Manfredonia?

�Tutta la nostra tesi - precisa Lauriola - poggia su una precedente sentenza del tribunale amministrativo del Lazio, la quale, per noi, rappresenta appunto un pilastro in tutti i sensi. Questa sentenza - aggiunge Lauriola - stabilisce, infatti, che un risultato sportivo rappresenta un bene immateriale la cui �propriet� � personale, spetta cio� al soggetto che l�ha conquistata sul campo. Nella fattispecie � la fallita societ� sportiva Lanciano l�unica depositaria di quel titolo, non la neo affiliata Virtus Lanciano, soggetto sportivo subentrato successivamente, peraltro a campionato in corso�.

L�organo federale per decidere applicher� alcuni parametri di valutazione che, per quanto riguarda il presunto contenzioso Manfredonia-Lanciano priva gli abruzzesi di un importante coefficiente di valutazione.

Sembra, infatti, scontato che il Manfredonia far� sue le ragioni difensive facendo leva sul cambio in corso intervenuto nel nome del Lanciano.

Seguendo questa linea, sottraendo alla societ� abruzzese questo coefficiente di valutazione (50%), in tema di ripescaggio la situazione dovrebbe volgere inequivocabilmente in favore del Manfredonia che, di fatto, diventerebbe la quarta squadra che guadagnerebbe il diritto ad essere ripescata nel campionato superiore.

�L�ipotesi che abbiamo formulato � proprio questa - conclude il dirigente del Manfredonia - e tutto questo anche in virt� di quanto � successo tempo fa analogamente con il Napoli�.

Ecco perch� nell�entourage del Manfredonia si respira un clina di ottimismo ritrovato, dopo la mezza doccia fredda di qualche giorno fa a seguito del ripescaggio in B dell�Avellino, societ� che per i dirigenti sipontini non sarebbe in possesso dei requisiti per il salto di categoria a tavolino.

Ma c�� anche un altro precedente che conforta il Manfredonia: �Noi ci crediamo - dice Lauriola - e, se come ci auguriamo, dovesse prevalere questa nostra tesi, la stessa sarebbe destinata a fare giurisprudenza, proprio come avvenne qualche anno fa con il tesseramento del ghanese Apimah Barusso, dapprima considerato un extracomunitario, e quindi non tesserabile nei professionisti, poi, a seguito del nostro ricorso, riabilitato in quanto lo stesso giocatore er� gi� un nostro tesserato e con la stessa squadra aveva conquistato la promozione in un campionato professionistico. Non dimentichiamo che a questa sentenza l�anno successivo si aggrapp� anche il Gallipoli per l�identica posizione dell�attaccante argentino, Castillo�.


Michelangelo Guerra

 Letture : 517 |  Torna indietro

COMMENTI
5 COMMENTI
30 luglio 2008 ore 16:42 - postato da Irlandese 0/5

l argomento da rinforzare e`che` una vittoria sportiva non e` uguale al concetto di "intellectual property" se fosse tale, i diritti appartengono non solo alla squadra ma alla lega calcio.
il precedente da un tribunale amministrativo puo` costituire solo un piccolo gradino a favore del manfredonia. certamente il professor lubrano avra` avvisato in merito al valore di una decisione amministrativa come precedente in merito. comunque speriamo bene !

30 luglio 2008 ore 17:18 - postato da leo77fg 0/5

si sono tenuti oggi presso la camera di conciliazione e arbitrato per lo sport del coni, i casi del manfredonia calcio contro l'avellino ed il lanciano ecc.
l'avvocato carlo guglielmo izzo, in qualità di conciliatore nei vari procedimenti, preso atto delle differenti posizioni delle parti, ha dichiarato conclusa la fase conciliativa per mancato accordo tra le parti.
roma 30/07/08.
per admin sito ufficiale del coni se ti interessa tutta la notizia.
nn abbiamo fatto nulla se si è chiuso cosi il discorso del coni speriamo nella giustizia amministrativa e nel tar del lazio ora.

30 luglio 2008 ore 17:39 - postato da pazzadonia 0/5

sono sempre le solite parole poi si sa come va a finire..... l'onesta non conta più in questo mondo
30 luglio 2008 ore 18:23 - postato da nike 0/5

ji insist raggiong e conquist!!!!!
30 luglio 2008 ore 19:35 - postato da dartesos 0/5

speriem bun veramentd
PER SCRIVERE COMMENTI OCCORRE REGISTRARSI
 
Campionato
Squadre 2° Divisione Gir. C
Andria Bat 0
Aversa Normanna 0
Barletta 0
Cassino 0
Catanzaro 0
Cosenza 0
Gela 0
Igea Virtus 0
Isola Liri 0
Manfredonia 0
Melfi 0
Monopoli 0
Noicattaro 0
Pescina V.d.G. 0
Scafatese 0
Val di Sangro 0
Vibonese 0
Vigor Lamezia 0
.: Dettagli Classifica :.
Abbonamenti 08/09
Campagna Abbonamenti S.S. Manfredonia Calcio 2008/09
   Sondaggio 
Cosa pensate del ritorno di mister D'Arrigo sulla panchina del Manfredonia?
Sono molto contento, è l'uomo giusto per noi
Non sono soddisfatto, avrei preferito un altro
Non saprei, aspetto un po' prima di giudicare
Vota  -  Risultati
Voti : 30
Aderisci a Manfredonia Top Supporter!
Google